Cerca nel blog

Icona RSS Icona-Email Icona-facebook Icona-twitter Icona-google+ Follow Me on Pinterest

Buona Pasqua, joyeuses paques, happy Easter, frohe oestern



Read more

L'eclisse solare del 17 aprile 1912


Nelle mie rare, ma lunghe ricerce nel web, mi sono imbattuta in questa bellissima fotografia del fotografo Eugène Atget ed è cominciata la voglia di capire cosa questo gruppo di persone cosa stesse guardando.

Ovviamente da una prima analisi si nota che molte persone trattengono in mano un vetrino e da qui ho capito che stanno osservando qualcosa in cielo riguardante il sole.
Sono arrivata al dato certo: l'eclisse totale solare del 17 aprile 1912.

Place de la Bastille, luogo riprodotto nella fotografia di Atget, è animata dal gruppo probabilmente nel primo pomeriggio, appena passata la totalità dell'eclisse avvenuta con certezza matematica alle ore 12.10.
Tale dato di cui sono certa l'ha ricavato il mio prezioso papà astronomo con un suo programma che ricostruisce le fasi delle eclissi (e non solo).


Purtroppo è difficile stimare l'ora in cui è stata "scattata" la foto e dunque è difficile dire quale fase stavano osservando tutte queste persone, ma possiamo dedurre che fosse primo pomeriggio e dunque potevano aver visto una scena del genere:

http://www.agi.it/gallerie-fotografiche/australia-eclisse-totale-sole-migliaia-si-godono-spettacolo/australia-eclissi-totale-del-sole

Qualora qualcuno avesse maggiori informazioni o ulteriori fotografie, non esiti a contattarmi.
Grazie
Read more

Eugenio Recuenco

http://2.bp.blogspot.com/_31Jpt-7G-wk/SxECwQJxkXI/AAAAAAAAAeE/Lw0w5-zdYKQ/s1600/eugenio_recuenco_foto.jpg

Ho trovato interessantissimo questo fotografo che incontra in modo particolare non tanto i miei interessi (non mi occupo e non parlo quasi mai di favole o fiabe), ma che trova corrispondenza con i miei gusti: amo le favole fantastiche che hanno sempre qualcosa di tragico, mi sono sempre piaciute fin da bambina. Ed è proprio il valore aggiunto dell'aspetto tragico che le rende più interpretabili e oniriche. C'è ben poco su cui fantasticare quando va tutto troppo bene, non credete?

E quindi questo fotografo mi piace davvero molto. Credo valga la pena pubblicare qualcosa su di lui.

http://charlieintovogue.style.it/files/2012/01/eugenio-recuenco-little-red-ridinghood.jpg

http://1.bp.blogspot.com/-u3N9S-gSxkg/T6p1IWRfPwI/AAAAAAAAE54/3kXiDB9hF08/s400/eu.jpg

http://www.eugeniorecuenco.com/imagenes/seccion_images/720.jpg

http://www.matteobertelli.info/blog/wp-content/uploads/2008/09/458.jpg

http://www.matteobertelli.info/blog/wp-content/uploads/2008/09/771.jpg

http://www.matteobertelli.info/blog/wp-content/uploads/2008/09/439.jpg

http://www.eugeniorecuenco.com/imagenes/seccion_images/176.jpg

http://charlieintovogue.style.it/files/2012/01/blancanieves-final.jpg

http://www.wicked-halo.com/wp-content/uploads/2010/02/781_eugenio_recuenco.jpg

http://a1.ec-images.myspacecdn.com/images02/60/d3a4b7968f6148868c54329c709efe5f/l.jpg
Read more

Gertrud Arndt

http://25.media.tumblr.com/tumblr_m1mshbpd3z1rsviopo1_1280.jpg
1903-2000

Fotografa tedesca, Gertrud studia architettura dal 1924 al 1927 presso la Scuola della Bauhaus di Berlino.
Sono i suoi autoritratti realizzati tra il 1929 e il 1931 che la resero famosa, soprattutto quelli caratterizzati dall'uso del macramè tra i protagonisti dei suoi scatti.

http://1.bp.blogspot.com/-qL4P47pCNvE/TVs6lvK5VTI/AAAAAAABqEs/d9kD0H-YnKM/s1600/bauhausportrt1_1.jpg

http://4.bp.blogspot.com/_KMqOPeCgoT0/TQam0XUm9JI/AAAAAAAAJpY/5fBvqk_-r5I/s1600/Gertrud-Arndt-self-portrait.jpg

http://24.media.tumblr.com/tumblr_ltdwj2MP0A1qzx4bjo1_400.jpg

http://25.media.tumblr.com/tumblr_lkq8c93s2Z1qcl8ymo1_500.jpg

http://24.media.tumblr.com/tumblr_llm286PMZl1qdy7vgo1_500.jpg

http://24.media.tumblr.com/tumblr_l9bwnys3LG1qcl8ymo1_500.jpg
Read more

I "Ritratti senza testa" di Samuel Kay Balbirnie


1855-1911

E' nato nel quartiere di Hackney Kingsland, nell' East London, secondo figlio di Samuel Balbirnie senior e Maria Ann Stubbs. 
Samuel Balbirnie senior (nato nel 1828, a Kensington, Londra) sposò Maria Ann Stubbs (nata nel 1829 a Londra) nel quartiere di Hackney. La signora Maria Balbernie ha dato alla luce due figli durante i primi anni del suo matrimonio: Maria Jane Balbernie e Samuel Kay Balbirnie.

Nel 1865, quando Samuel Kay Balbirnie aveva solo cinque anni, sua madre morì. Il padre, poi, si risposò nel 1873 con Elizabeth Mary Hadrill.

Nel 1878, Samuel Kay Balbirnie era un giovane di ventitré anni e non aveva ancora deciso della sua carriera, anche se sembrava aver già ricevuto una qualche forma di formazione medica.  Il vantaggioso matrimonio di suo padre gli fornì i fondi per istituire una propria attività nella cittadina balneare di Brighton Sussex. Nel 1878, ha acquistato lo studio fotografico di Robert Pratchett al 33 Western Road, Brighton.

In questo studio Samuel si accompagnò con alcuni fotografi che insieme a lui svilupparono e studiarono il formato del ritratto della popolare carte-de-visite; ma poi Samuel decise di intraprendere un'altra strada, quella delle "Photographs Spirit" e altre forme di "fotografia di trucco". Sul numero 23 maggio 1878 sul The News Brighton Daily pubblicò un annuncio per divulgare il suo particolare repertorio di "fotografie spiritiche".

Sembra che i visitatori e gli abitanti di Brighton non furono molto entusiasti di farsi ritrarre in quel modo all'epoca considerato leggero e sciocco. Nel giro di due anni, Samuel Kay Balbirnie aveva chiuso il suo studio fotografico al 33 Western Road e poco dopo si arruolò come chirurgo nella Royal Army Medical Corps. I locali al 33 Western Road è diventato un negozio di telefonia.














http://davverodavvero.wordpress.com/2012/09/30/caput/
Read more
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Followers

Google+ Followers

 
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. - Ogni lettore è responsabile personalmente dei commenti lasciati nei vari post. Si declina ogni responsabilità per quanto scritto da chiunque: anonimi o utenti registrati. - Le immagini pubblicate nel blog, che sono state prelevate dalla Rete, riportano i link con l'indicazione della fonte. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore, si prega di avvisare via e-mail e verranno immediatamente rimossi.
Chez Edmea Design by Insight © 2009