Cerca nel blog

Icona RSS Icona-Email Icona-facebook Icona-twitter Icona-google+ Follow Me on Pinterest

Buon Natale e Felice Anno Nuovo

http://2.bp.blogspot.com/-CLAiRq-qvuM/UMdiNvDfJBI/AAAAAAAAIgw/Q-WByPJFdCg/s1600/VintageChristmas.jpg

Quest'anno, con molto ritardo, auguro ai miei lettori un Felice Natale e un Buon Anno Nuovo.
Qui in Cadore ci sono stati diversi disagi a causa dell'improvvisa nevicata a cui, stranamente, non eravamo pronti.

Ma recupero il tempo perduto e con queste belle immagini, vi do i miei auguri sperando di avere sempre più followers nel 2014!
http://www.photo-banking.com/photos/merry-christmas-antique-greeting-postcard-beginning-of-the-twentieth-century.jpg

http://thegraphicsfairy.com/wp-content/uploads/blogger/-5TZvhxBzJp4/TwCWB95hS1I/AAAAAAAAQA8/r3X4qyQrt3w/s1600/New%2BYear%2Bvintage%2BImage%2BGraphicsFairy011.jpg

http://3.bp.blogspot.com/-jdaHO409yIg/UOFby8w5pMI/AAAAAAACLvc/BZ6dTupiFa8/s640/Vintage+Photos+from+New+Year%E2%80%99s+Eves+Past+(11).jpg
Read more

Jo Davidson

http://www.aaa.si.edu/assets/images/munswilp/reference/AAA_munswilp_4912.jpg

30 marzo 1883 - 2 gennaio 1952

E' stato uno scultore americano di origine russo-ebraica. Anche se Davidson, nell'arco della sua carriera, si è specializzato in ritrattistica statuaria molto reale e rispondente al vero, lo scultore, in realtà, ha studiato i suoi soggetti non con un metodo formale, ma dialogando con loro per osservarne i loro tratti caratteriali.
Ha lavorato principalmente con l'argilla, mentre i prodotti finali erano tipicamente realizzati in terracotta, marmo e bronzo.

Nato a New York, Davidson lavora nell'atelier di Hermon Atkins MacNeil prima di trasferirsi a Parigi per studiare scultura presso l'Ecole des Beaux-Arts nel 1907. Dopo il ritorno negli Stati Uniti, è stato aiutato da Gertrude Vanderbilt Whitney che ne acquista molti lavori e lo aiuta ad introdursi nel mercato della staturia.

Nel 1911 Davidson si assicura la sua prima personale. La manifestazione si constava di una dozzina di scultori invitati dal magnate E. W. Marland per competere nel suo concorso per la realizzazione di una statua di una donna "pioniere" per la città di Ponca. Davidson, però, purtroppo non vince. Nel 1934, però, lo scultore si aggiudica il Premio Maunard presso la National Academy of Design, e nel 1947 l'Accademia Americana delle Arti e delle Lettere ne ospita una retrospettiva con circa 200 delle sue opere.
Nell'estate del 1949, fu uno dei 250 scultori che espone alla 3° Internazionale di Scultura presso il Philadelphia Museum of Art.

Tra le commissioni di Davidson ci furono il progetto per un distintivo delle Industrie di guerra, una raccolta di creazioni per il governo francese per commemorare la prima vittoria della Troupes de Marine e alcuni busti in bronzo dei leader degli Alleati. Furono proprio questi ultimi che gli fecero acquisire una fama internazionale.

http://www.highlands-gallery.com/Websites/highlandsgallery/Images/Sinatra_JoD_2.jpg 

Frank Sinatra

http://www.highlands-gallery.com/Websites/highlandsgallery/Images/JoD-Hellen-Keller.jpg 

Hellen Keller

http://31.media.tumblr.com/tumblr_lx4npfFeyA1qbaielo1_1280.jpg 

http://www.highlands-gallery.com/Websites/highlandsgallery/Images/Chaplin_JoD_3.jpg 

Charlie Chaplin

http://www.highlands-gallery.com/Websites/highlandsgallery/Images/Eisenhower-Jo-D.jpg 

Il Presidente Dwight D. Eisenhower

http://images.huffingtonpost.com/2011-07-29-18_ManRayGertrudeSteinposingforJoDavidson.jpg 

Gertrude Stein (fotografati da Man Ray)

http://www.highlands-gallery.com/Websites/highlandsgallery/Images/Conan_Doyle_JoD_2.jpg

Arthur Conan Doyle

http://www.highlands-gallery.com/Websites/highlandsgallery/Images/Roosevelt_JoD_Press.jpg 

Davanti alla Casa Bianca con il busto del Presidente Franklin D. Roosevelt

http://oc2sas.files.wordpress.com/2011/08/einstein2.jpg

Il busto di A. Einstein
Read more

La clinica del dott. Esprit Blanche

http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/b/bf/EspritBlanche.jpg/220px-EspritBlanche.jpg

Esprit Sylvestre Blanche , nato il 15 maggio 1796 a Rouen e morto 8 novembre 1852 a Parigi , è uno psichiatra francese.

Suo padre, Antoine Louis Blanche, fu il capo chirurgo dell'ospedale militare di Rouen. Dopo aver frequentato un dottorato nel 1819 e dopo aver studiato presso la Scuola di Medicina di Parigi , Esprit Blanche si dedica allo studio delle malattie mentali. 
Dopo alcuni anni di studio, fonda, sulle alture di Montmartre , una casa di cura dove mette in pratica i principi di trattamento sviluppati da Pinel, cioè mettere i pazienti in contatto con nuovi gruppi sociali (famiglia, amici, ecc.), invece di isolarli.

Il medico ebbe tra i suoi pazienti anche lo scrittore Nerval e il compositore Gounod.

Nel 1846 trasferisce la sua clinica di Montmartre a Passy (all'epoca comune, ma ora uno dei tanti quartieri assorbiti dalla capitale francese), nella proprietà della principessa de Lamballe. Alla sua morte, il figlio Emile Blanche, padre del pittore Jacques-Emile Blanche, ha assunto la gestione della clinica che ha mantenuto fino al 1872. Anche lo scrittore Maupassant soggiorna negli ultimi mesi della sua vita nella clinica Blanche.

Emile Blanche è anche fratello dell'architetto Léon Ohnet e zio dello scrittore Georges Ohnet.

http://4.bp.blogspot.com/-dwaGWqkdiRw/UIKLUOsk77I/AAAAAAAAgrI/qHzVyTL9r94/s1600/blanche6.jpg

http://psychiatrie.histoire.free.fr/pers/bio/img/montm.jpg

http://img262.imageshack.us/img262/9415/181311dh8.jpg

Rue d'Ankara, 17, Parigi (Passy)
Read more

Alphonse Bertillon



https://encrypted-tbn3.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcTXL7sMgLycum4M60LLNG1c3tdtkhhd83AwCzTkfsPdJ8BFcTcHMg

Parigi, 22 aprile 1853 – Parigi, 13 febbraio 1914

E' stato un criminologo francese. Fondò nel 1870 il primo laboratorio di identificazione criminale ed inventò l'antropometria giudiziaria, chiamata anche "sistema Bertillon", un sistema di riconoscimento biometrico adottato in tutta Europa e negli Stati Uniti.

Bertillon era il nipote di Achille Guillard (uno statistico che inventò la parola demografia), figlio dello statistico Louis-Adolphe Bertillon e fratello del demografo Jacques Bertillon.

Inizialmente semplice impiegato, fu poi nominato capofotografo alla questura di Parigi, nel 1882. Qui inventò il suo "antropometro", un sistema di riconoscimento biometrico basato su 14 misurazioni più le impronte digitali.

Durante l'Affare Dreyfus Bertillon fu consultato in qualità di grafologo.


http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/9/99/Bertillon_selfportrait.jpg

Ritratto di Bertillon in stile "foto segnaletica"

http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/7/74/Bertillon_-_Signalement_Anthropometrique.png

Indicazioni sulla procedura per fotografare secondo il sistema antropometrico

http://www.artfinding.com/images/svv/1/17/alphonse_bertillon__rosalie_joseph_beala-94-1.jpg

http://www.artfinding.com/images/svv/1/17/alphonse_bertillon__alphonse_gamahut-96-1.jpg

http://criminocorpus.revues.org/docannexe/image/354/img-6.png
http://also.kottke.org/misc/images/welshouse-bertillon.jpg

https://encrypted-tbn3.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcQz8LjPa4CQB_GZ6D8szVRHT4cnnwylOf39Wmr4-NXfDFVuiXjr

http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/8/80/Parle_class_2162889173_72eaace2e1_o.jpg/800px-Parle_class_2162889173_72eaace2e1_o.jpg
Read more

DIY - La camicia a pois


Eccomi con un nuovo DIY o meglio una realizzazione che, con l'aiuto di mia mamma, sono riuscita a completare e... a indossare.
Si tratta di una camicia a pois che da tempo volevo. Per ovvie ragioni questo diy sarà diverso dagli altri. Non ho fotografato tutte le fasi perchè il cucito, a differenza dell'hobbistica fai da te e del bricolage, necessita di basi solide che non si imparano in un breve post su un blog. E se le basi mancano, fate come me: imparate da un esperto.
Dunque qui vi mostrerò gli "attrezzi del mestiere" e il risultato finale.

Di recente insieme a mia sorella abbiamo aperto un nuovo blog Today on the runway che gestiamo insieme e nel quale parleremo più specificatamente di moda e make up (per quel poco che ce ne intendiamo). Dunque invito le mie followers a seguire anche quel blog promettendovi di non essere invasive con newsletter o altre fastidiose e-mail.


Ho scelto la stoffa che più mi piaceva: bianca, leggera, a pois blu scuro





Munita di manuali, squadre e mamma ho imparato a creare il cartamodello.


Il davanti con le pences


La manica


Il dietro


Polsino e colletto



In parte con la macchina da cucire a pedale, in parte con quella elettrica e in parte a mano ho realizzato tutte le imbastiture e cuciture definitive




E questi i risultati


Con la nuova macchina da ricamo industriale, mia sorella mi ha ricamato questa elegante scritta per dare un tocco unico alla camicia.

Seguite le altre creazioni anche sul nuovo nostro blog Today on the runway!
Read more

Le Chicche #4


Nr. 11/novembre 1989


Read more

L'evoluzione di Parigi 3ª parte

Ecco l'ultima parte delle mappe relative all'evoluzione di Parigi.


Nel 1800


Nel 1864


Nel 1889


Nel 1892


Nel 1900


Nel 1919


Nel 1920


Nel 1932


Nel 1937
Read more
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Followers

Google+ Followers

 
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. - Ogni lettore è responsabile personalmente dei commenti lasciati nei vari post. Si declina ogni responsabilità per quanto scritto da chiunque: anonimi o utenti registrati. - Le immagini pubblicate nel blog, che sono state prelevate dalla Rete, riportano i link con l'indicazione della fonte. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore, si prega di avvisare via e-mail e verranno immediatamente rimossi.
Chez Edmea Design by Insight © 2009