Cerca nel blog

Icona RSS Icona-Email Icona-facebook Icona-twitter Icona-google+ Follow Me on Pinterest

DIY - Restaurare un lampadario


Rieccomi dopo molto tempo a riscrivere nel mio blog. Purtroppo non ho avuto, in questo periodo, alcun momento da ritagliarmi per proseguire nei miei lavori, ma ora finalmente è arrivato il momento di mostrarvi cosa sono riuscita a fare negli ultimi e proficui giorni.

A casa dei miei nonni paterni, come in tutte le case di altri tempi, c'era questo lampadario.





Purtroppo non ho alcuna foto di come appariva appeso essendo ormai smontato e conservato da tempo in soffitta. Ciò nonostante potete ben notare la tipologia: il classico lampadario "della nonna", con le gocce in vetro e i bracci color oro (che ormai erano ossidati).

Era da tempo che pensavo di rimetterlo a nuovo prendendo spunto da queste moderne proposte nel web.

http://ecx.images-amazon.com/images/I/61DetpRPvpL._SL1500_.jpg

http://www.maisonsdumonde.com/images/produits/FR/fr/taille_hd/10/10/117803_3.jpg

E quindi mi sono messa all'opera; anzi, se devo essere sincera, ci siamo messi all'opera (io, mio papà e il mio ragazzo).

Ovviamente la prima fase è stata quella di smontare una per una le componenti in vetro (gocce e "palline") e eliminare il fil di ferro ormai nero.
Ho lavato tutto e questo è stato il risultato:


E dopo averlo spruzzato di primer, siamo passati al bianco (opaco o lucido a vostra scelta se volete cimentarvi anche voi in questo fai da te).


Ed ecco il risultato:



Tutte le componenti sono state verniciate separatamente.


Ho poi preparato tutti i gancetti di ferro che hanno sostituito i vecchi ormai arrugginiti facendo attenzione a farli delle stesse misure per poter permettere alle gocce di muoversi.


E ho rifatto tutte le gocce.


E' stato, ovviamente, rifatto tutto l'impianto elettrico con non poche difficoltà per reinserire un nuovo filo elettrico (a norma) nei bracci e ho dovuto (aimè - non è un vero DIY se si acquista qualcosa) acquistare dei nuovi portalampada essendo, ormai, il lamierino dei vecchi rotto e malandato e delle nuove (e più belle) lampadine a forma di fiamma.

Ed ecco il risultato.



Il cavo nero deve essere ancora colorato, ma nel complesso mi ritengo completamente soddisfatta del faticoso lavoro.

3 commenti:

Alice Pecin ha detto...

Come hai fatto ad attorcigliare il fil di ferro che unisce le gocce con quelle asole perfettamente rotonde che si vedono nell'originale? Sono venute uguali?

Chiara Giardini ha detto...

Salve Alice, ho semplicemente usato delle pinzette con i beccucci a sezione rotonda.

Lucia villa ha detto...

Molto bello, abbiamo fatto un lavoro simile su un lampadario a gocce recuperato in un mercatino. Purtroppo una volta posizionato ci siamo accorti che fa poca luce ( messo sul tavolo da pranzo) come possiamo fare ? Secondo te è possibile mettere una lampadina che punti in basso?

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Followers

Google+ Followers

 
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. - Ogni lettore è responsabile personalmente dei commenti lasciati nei vari post. Si declina ogni responsabilità per quanto scritto da chiunque: anonimi o utenti registrati. - Le immagini pubblicate nel blog, che sono state prelevate dalla Rete, riportano i link con l'indicazione della fonte. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore, si prega di avvisare via e-mail e verranno immediatamente rimossi.
Chez Edmea Design by Insight © 2009