Cerca nel blog

Icona RSS Icona-Email Icona-facebook Icona-twitter Icona-google+ Follow Me on Pinterest

"I Guermantes" di Marcel Proust


Finito di leggere anche il terzo volume, "I Guermantes".
Qui di seguito vi riporto la recensione di Wikipedia e vi consiglio di non arrendervi alla lettura, forse un po' difficoltosa e a volte demoralizzante. Vale la pena di continuare.

E' il terzo volume dell’opera di Marcel Proust "Alla ricerca del tempo perduto" (À la recherce du temps perdu).
Il volume si apre con la descrizione della famiglia Guermantes. Ha inizio la storia d'amore tra Albertine ed il narratore, che riesce a farsi accogliere dai Guermantes. Inoltre il narratore incontra un personaggio strano, il barone di Charlus, e scopre che è omosessuale.

Nel primo tomo del terzo volume, intitolato I Guermantes (tomo 1) ("Le côté de Guermantes I"), il narratore insieme alla sua famiglia si trasferisce dal suo albergo in un appartamento della famiglia Guermantes. Marcel, inoltre, si reca, per la seconda volta nella sua vita, a teatro, per rivedere l’attrice Berma recitare la parte della protagonista Fedra (“Phèdre”) nell'omonimo spettacolo di Racine. Ma stavolta il protagonista non è più interessato all'attrice, ma ad un'altra donna, la principessa di Sassonia, che è amica di Madame Guermantes. Marcel poi si reca a Doncières, dove incontra nuovamente Robert de Saint-Loup, che si trovava lì per prestare servizio militare. Proprio in questa occasione viene affrontato, per la prima volta nell'opera, l'argomento dell'“Affare Dreyfus”, questione che aveva diviso la Francia in quegli anni. Dopo ciò il narratore torna a Parigi, dove scoprirà che sua nonna è malata (morirà proprio nell'inverno successivo). Marcel a Parigi incomincia a frequentare il salotto di Madame de Villeparisis e qui, successivamente, incontra delle sue vecchie conoscenze, tra cui i coniugi Guermantes, il barone di Charlus, Robert de Saint-Loup e sua madre e la signora Swann (Odette de Crecy). Proprio in questo salotto il protagonista scopre l'identità dell’amante di Robert de Saint-Loup, che è la giovane attrice ed ex prostituta Rachel "quand du seigneur". Intanto la malattia di sua nonna peggiora. Allora, per rallegrarla, su consiglio di un neurologo, convinto che tutte le malattie abbiano un'origine nervosa, Marcel decide di portarla negli Champs-Élysées ed è proprio durante questo soggiorno che la donna avrà un attacco di cuore e morirà, nonostante le cure dei medici più famosi.

Nel secondo tomo del terzo volume, intitolato I Guermantes (tomo 2) ("Le côté de Guermantes II"), il narratore recupera il rapporto di amicizia con una sua vecchia fiamma, Albertine. Inizialmente Marcel non sa se l'amore che prova per lei sia vero oppure se sia solo una sensazione di nostalgia verso Balbec, il luogo in cui si erano conosciuti. Ad ogni modo i due torneranno ad essere una coppia con i loro momenti di alti e bassi. Il protagonista, inoltre, apprende una notizia che lo sconvolge, ovvero che il barone di Charlus è omosessuale. Il tema dell'omosessualità sarà sviluppato adeguatamente nei volumi successivi, in cui si narrerà anche delle storie d’amore omosessuali del barone.


Il vero castello dei Guermantes dove, durante una passeggiata il protagonista inciampa nel selciato e ricorda all'improvviso il suo soggiorno a Venezia.

0 commenti:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Followers

Google+ Followers

 
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. - Ogni lettore è responsabile personalmente dei commenti lasciati nei vari post. Si declina ogni responsabilità per quanto scritto da chiunque: anonimi o utenti registrati. - Le immagini pubblicate nel blog, che sono state prelevate dalla Rete, riportano i link con l'indicazione della fonte. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore, si prega di avvisare via e-mail e verranno immediatamente rimossi.
Chez Edmea Design by Insight © 2009