Cerca nel blog

Icona RSS Icona-Email Icona-facebook Icona-twitter Icona-google+ Follow Me on Pinterest

Jules Gervais-Courtellemont



1863-1931

E' stato un fotografo francese divenuto famoso per le sue autocromie a colori durante la Prima Guerra Mondiale.
Nato nella provincia di Seine-et-Marne, vicino Parigi, Jules cresce in Algeria dove sviluppa un forte interesse per l'Oriente pre-coloniale e dedica la maggior parte della sua carriera alla ricerca di temi esotici-orientali.

Nel 1894 si converte alla religione islamica ed effettua un pellegrinaggio alla Mecca. Tutte le immagini raccolte durante i suoi viaggi in Turchia, Palestina, Egitto, Tunisia, Spagna, India, Marocco e Cina hanno costituito la base per molte letture popolari illustrate.
Con lo scoppio della Prima Guerra Mondiale, Courtellemont torna nella sua terra natale per registrare e fotografare la guerra. Dopo la guerra, Courtellemont inizia a lavorare per una pubblicazione americana.
La sua carriera vide l'apoteosi nel momento in cui diventò fotografo del National Geographic.

Nel 1911, Courtellemont aprì il "Palais de l'autochromie" a Parigi, che comprendeva una sala espositiva, uno studio, un laboratorio e una sala conferenze con una capienza di 250 persone. Fu qui che Courtellemont proiettò le suoe autocromie sia d'Oriente e, dopo il 1914, anche quelle della guerra, in particolare dei campi di battaglia nella Marne.
Da queste conferenze Courtellemont raccolse dodici volumi che rilegò in un libro dal titolo "La battaglia della Marne" e più tardi una'altra serie di quattro parti intitolata "La battaglia di Verdun".
Furono questi i primi libri mai pubblicati a colori sui temi della Grande Guerra.

Tra il 1923 e il 1925 scrisse un opera in tre volumi dal titolo "La Civilisation - Histoire Sociale de l'Humanité" illustrato con alcune delle sue fotografie.
Courtellemont fu anche amico del romanziere, fotografo e orientalista Pierre Loti.
Mentre oltre 5.500 autocromie sopravvivono in varie collezioni istituzionali, molti altre fotografie sono in mano a privati; tali opere sono, infatti, rare e ricercatissime.

Courtellemont morì nel 1931.






0 commenti:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Followers

Google+ Followers

 
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. - Ogni lettore è responsabile personalmente dei commenti lasciati nei vari post. Si declina ogni responsabilità per quanto scritto da chiunque: anonimi o utenti registrati. - Le immagini pubblicate nel blog, che sono state prelevate dalla Rete, riportano i link con l'indicazione della fonte. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore, si prega di avvisare via e-mail e verranno immediatamente rimossi.
Chez Edmea Design by Insight © 2009